Approfondiamo i Dsa: caratteristiche di cui tenere conto per comprenderli (parte II).

(continua, vedi post precedente)

Giorgia ha un altro fratello più grande che ha anche lui una diagnosi di Dsa. Questo dato è molto importante, perché i Dsa sono problemi di tipo neurobiologico, la cui causa può essere molteplice ma un dato che appare sempre più certo è che all’origine vi è un fattore genetico.
Questo significa che potrebbero essersi manifestate le stesse difficoltà a livello familiare. Potrebbero. Tutto ciò che riguarda i disturbi di tipo genetico hanno, tra le altre, una caratteristica importante: l’ambiente, ossia il contesto familiare e culturale, gioca un ruolo determinante nel far emergere o no quello specifico problema, in modo maggiore o talmente minore da non essere stato rilevato.

inner-resourcesEsistono inoltre le tante risorse che ognuno di noi ha dentro di sé, a livello di temperamento, ad esempio, che anche fa parte di una dotazione biologica con cui nasciamo, o a livello di risorse intellettive, quindi la capacità che individualmente riusciamo a sviluppare per compensare quei problemi, in modo talmente efficace da non farli emergere in modo evidente.

Giorgia ha come il fratello una storia di ritardo nello sviluppo del linguaggio. Questo aspetto è pure abbastanza comune e molto importante da riconoscere e memorizzare: se ho un/una figlio/a di due anni e mezzo o tre che ha difficoltà a parlare allo stesso livello dei/delle suoi/e coetanei/e, devo pormi come genitore l’urgenza di farlo/a valutare da un/a professionista specializzato/a nel linguaggio (non medici generici dunque, ma psicologhe/i e logopediste/i), perché esistono numerose ricerche a livello nazionale e internazionale che rilevano come all’origine di molti Dsa esistono disturbi del linguaggio non trattati o trattati tardivamente.

È bene sottolineare infatti che nell’ambito del funzionamento della nostra mente, esattamente come per ogni altro nostro organo del corpo, prima si interviene, maggiori e migliori saranno le possibilità di un recupero del problema. Se scopro di avere un problema alla vista cosa faccio, mi dico che non c’è bisogno di affrettarsi a migliorare il problema perché potrebbe risolversi da solo? Il temporeggiare in questi casi è nocivo.
Qualunque sia la strada che scegliamo liberamente di intraprendere per affrontare il problema, significa in ogni caso attivarsi per portare miglioramenti.

 childspeechGiorgia ha anche un problema emotivo  che le crea molte difficoltà nel parlare a scuola, in modo particolare con gli/le insegnanti ma anche con i/le compagni/e. Nel resto dei contesti, dunque in famiglia e con amici/che esterni/e alla scuola, non ha affatto questa difficoltà. Ha cioè sviluppato problema chiamato “mutismo selettivo”.

Questo ci porta a sottolineare un altro problema comune a tutti i Dsa: i difficili vissuti emotivi che in grado minore o maggiore coinvolgono tutti/e i/le bambini/e che hanno questa diagnosi, perché convivere con una difficoltà per loro inspiegabile, data la loro intelligenza, e magari per molto tempo non capita, che li ha fatti sentire costantemente diversi e “inferiori” ai/alle compagni/e, porta con sé inevitabili conseguenze dal punto di vista dell’autostima, ad esempio, e dunque nel rapportarsi con gli altri.

Tenere conto di questi aspetti nel trattamento, nella presa in carico di un/una specialista, può davvero fare la differenza. Non dobbiamo solo aiutarli nelle abilità scolastiche ma anche in quelle affettive e sociali.

Ricordiamoci che non siamo persone a compartimenti separati, ma ogni aspetto di noi, fisico, mentale ed emotivo, è in stretta relazione l’uno con l’altro.

 Numerose sono le caratteristiche dei Dsa, affronteremo le altre nei prossimi articoli.

Annunci

One thought on “Approfondiamo i Dsa: caratteristiche di cui tenere conto per comprenderli (parte II).”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...